Follow by Email

sabato 10 novembre 2012

sweet kids

niente porta per ora...ma presto vorrà la sua privacy

l'angolo guardaroba per vestirsi e specchiarsi

collection

gioco gioco gioco

buonanotte stellina

Torno con tante immagini delle mie realizzazioni, anche perchè per un pò non potrò produrne poichè la mitica macchina fotografica digitale ha tirato gli ultimi sospiri ed è definitivamente spenta, sob! mi mancherà tantissimo, perciò in attesa di una sua degna sostituta, intanto posto un pò di immagini della mia casa ed in particolare della camera del mio puffo.
 

lunedì 20 agosto 2012

sweet home but alone

Tempo di ferie! La città è piacevolmente deserta, se non fosse per il caldo torrido sarebbe il luogo ideale per riposarsi. Sono tornata ieri, Da sola. Ho lasciato i miei due amori ma farsi compagnia nell'ultimo giorno di vacanza e io ho anticipato il rientro. Fretta di lavorare!
Che stacanovista! macchè ho proprio voglia di lavorare, d'altronde sono stata con le mani in mano (si fa per dire) da febbraio, perciò le mie ferie sono state un pò lunghine quest'anno.
Peccato che sono l'unica e dunque le mie telefonate non ricevono risposta :(
Poco male...in  compenso sono riuscita a rivoltare la casa come un calzino e ad uscire anche con un amica ieri sera!!!
E' passato solo un giorno, ma i mie due uomini mi mancano già. Questa  casa è troppo composta senza di loro.

Eccole un pò di foto della mia nuova casa! Ve l'avevo promesso.


La cucina era un disastro, ma con l'aggiunta del ripiano in legno portalavabo e della lavastoviglie ha assunto un aspetto più funzionale. Le tendine le ho cucite io!



E questa è la piattaia che troneggia sul tavolo della cucina. Anche questa l'ho dipinta io :)




Questo è lo scorcio dello studio. Un ambiente molto piccolo ma con questo grande specchio ha acquistato in profondità. Adoro il bianco!






giovedì 12 luglio 2012

una torta di compleanno facile facile

Sono già passati due anni dall'arrivo del pargoletto! Due anni belli intensi intensi. 
Il pupo è cresciuto davvero tanto e ormai è un bambino bell'è fatto. Niente succhiotto e niente dito in bocca per fortuna, poco biberon, tantissime parole e pochissima voglia di dormire, salvo poi svenire per la stanchezza e dormire 8 ore di fila...
Una festa ci voleva, per lui, perchè ora sa quanti anni ha, li mostra anche con le dita!
E così, rimboccata le maniche, si fa per dire con questo caldo! ho passato tre giorni in cucina per preparare il buffet e la torta, coadiuvata da mia madre, santa donna!
Forse ho esagerato con le quantità, perchè poi ci si è messa anche mia suocera a preparare da mangiare e alla fine è rimasta tantissima roba che abbiamo smaltito in tre giorni uff!
Con il senno di poi, avrei preparato meno salsa tonnata e meno panzanella (di sicuro non avrei cucinato la pasta!!!), però il resto è andato benissimo, come i minipanini morbidi farciti in tanti modi diversi, perfetti per i bimbi ma anche per i grandi, che hanno apprezzato moltissimo.

Infine la torta
Un bel trenino tridimensionale ricoperto di cioccolato e di tante caramelle colorate. Devo ammetterlo è venuta proprio bene oltrechè gustosissima.

martedì 19 giugno 2012

new Home

E' passata un pò di acqua sotto i ponti dall'ultima volta che ho scritto e devo dire che le cose sono molto migliorate! Finalmente siamo andati a vivere nella nostra nuova casetta. Un mese tutto tutto c'è voluto per renderla graziosa ed accogliente, cucire tutte le tende , trovare il divano giusto  e sistemare il piano cottura/lavello. Siamo circondati dal verde, anche se non abbiamo un giardino privato. Sapete quanto ami circondarmi di fiori, ma ultimamente il tempo da dedicare al giardino era veramente poco e povere piantine!!! in compenso ho riempito di surfinie e gerani i davanzali :)
 Posso ritenermi più che soddisfatta!

Anche in merito all'ultimo episodio (che spero sia l'ultimo), l'atteggiamento di Andrea è molto migliorato. Mi chiedo spesso, perchè, se faccio la rompicoglioni fila tutto liscio e invece quando sono in fase vivi e lascia vivere va tutto a rotoli?
Questa tematica va approfondita non credete?

C'è una connessione invisibile, ma c'è, tra indifferenza e fiducia, o almeno su come vengono percepiti questi atteggiamenti dagli altri. Spesso vengo fraintesa. uf!
Non vedo l'ora di sistemare la mia macchina fotografica e farvi vedere i lavori che ho fatto nella mia nuova e bellissima casetta.
Nel frattempo vi lascio in compagnia di queste immagini per avere un idea:

Ho una dispensa ricavata da un vecchio armadio. Deliziosa!
La mia cucina ha i toni del verde e dell'arancio. Allegra!

Il salotto è piccolo ma accogliente e con colori rilassanti, bianco, beige, verde...

venerdì 2 marzo 2012

la giornata no

io sono un inguaribile ottimista.
Anche nei giorni bui riesco a trovare un senso positivo che mi porta un po' di serenità.
Eppure oggi mi riesce davvero difficile riuscire ad essere ottimista, oggi è proprio uno di quei giorni nel quale pensare ai miei sogni mi sembra assurdo e inutile sennonché impossibile.
E' cominciata male davvero questa giornata!


Alle 05:30 io e il mio puffetto ci siamo svegliati preoccupati...il babbo non era ancora rientrato dal lavoro (lui lavora la notte e di solito rincasa alle 4, lo sentiamo e ci rimettiamo a dormire). Il mio piccolo elfo lo chiamava...Babbo!babbo, di là! mi alzo, lo prendo in braccio e vado a vedere se Andrea è effettivamente di là sul divano, ma stavolta non c'è.
Prendo il cell e lo chiamo ma è spento.
Dico al puffo, rimettiamoci a letto, amore lo aspettiamo insieme nel letto di mamma, e intanto pregavo che un angelo lo proteggesse e lo portasse a casa sano e salvo (per me è un incubo sto lavoro notturno).
Dopo mezz'ora ecco che lo sentiamo rientrare Grazie Signore Grazie!


Babbo! Andrea! Lo chiamiamo....
Ci mette 10 min. ad entrare in camera e appena entra comincia a scusarsi...
ohi ohi! che ha combinato?
E' caduto col motorino, oh mio Dio lo sapevo!
ti sei fatto male? un po' ma sto bene
eppure c'è qualcosa che non va....hai bevuto?
si.

Ecco. A questo punto non ci ho visto più. Ma come sei ubriaco e ti metti a guidare?
Ve lo dico è successo altre volte, non spesso, ma comunque è già successo (che cadesse col motorino perché ubriaco).
A me questa cosa proprio mi fa incazzare!

L'ho costretto a venire con me, ad accompagnare il pupo al nido (alle 7 del matttino!) per poi portarlo al pronto soccorso, ma mentre eravamo in auto gli  ho vomitato addosso tutte le mie paure anche con una certa cattiveria, si è arrabbiato, quando siamo arrivati al nido, è sceso dalla macchina ed è tornato a casa a piedi. Sono tornata a casa ad aspettarlo, volevo portarlo al pronto soccorso, ero davvero preoccupata. Quando è rientrato mi ha detto : TI ODIO e si è chiuso in camera sbattendo la porta.

Eppure nonostante tutto, anche se sono stata un po' brutale, so di aver fatto la cosa giusta. So che un padre di famiglia non può permettersi di rischiare la vita così gratuitamente, so che un marito non dovrebbe pesare emotivamente e fisicamente sulla sua famiglia a meno che non ci siano dei gravi motivi. Andrea è un uomo sano ed intelligente e queste cadute di stile proprio non le posso più accettare.

Oggi torno a casa  con il magone, ho appuntamento alle 17 per prendere le chiavi della nuova casa e non so se effettivamente sarà la mia nuova casa. Tutti i miei sogni si sono sgretolati per sempre?

giovedì 1 marzo 2012

la nuova casa

eccomi a parlare di nuovo della casa.
Nel vecchio blog vi avevo parlato della capacità di immaginazione che tutti noi possediamo e che chi più chi meno usiamo. E come questa capacità di credere nei nostri sogni ci porti prima o poi alla loro realizzazione, se non proprio dei sogni ma a qualcosa che gli somigli molto si.

Ebbene a distanza di 16 mesi dal primo approccio con l'idea della mia casa dei sogni sono in procinto di traslocare.
No, non è ancora la casa dei miei sogni, ma andremo a stare in una casa un po' più grande e si tratta ovviamente di una sistemazione provvisoria, perché la casa dei miei sogni ancora non l'hanno costruita, ci vorranno forse un paio d'anni ancora....si si avete capito bene l'ho trovata!!!!
E l'ho trovata quasi subito, circa sei mesi fa :)
Una casa in legno con classificazione energetica A+, con il giardino, e dentro la potrò realizzare come più mi piace.

Allora secondo voi l'immaginazione funziona o è solo fortuna?
Nel frattempo comincerò a pensare, grazie a questa casetta di fortuna, all'arredamento e ai mobili che piano piano acquisteremo o che trasformerò!


mercoledì 8 febbraio 2012

il segreto del successo

che giorni pieni sono stati quelli delle ultime due settimane!
Tra il cucciolo malato con la congiuntivite e il raffreddore perenni, le contrattazioni per entrare nella nuova casa, il lavoro, la casa da pulire...e che mi dimentico?
AH! non per essere pedante, ma questa ve la voglio raccontare!
un paio di settimane fa mi sono fermata con la mia auto davanti, anzi, più precisamente qualche metro più avanti della farmacia per andare a vedere quale fosse quella di turno (perché erano le 14 ed i negozi a quell'ora sono chiusi); mi serviva urgentemente l'antibiotico per Andrea che stava malissimo a casa e che avrebbe dovuto occuparsi anche del cucciolo. Insomma, come dicevo, mi fermo, parcheggio scendo dalla macchina correndo, guardo la bacheca per leggere la farmacia di turno e torno sempre correndo in macchina. Mentre tornavo pensavo "ora guardo sul mio nuovo cell. che ha il gprs dove si trova la via e ci vado subito!", ma ahimè, nell'auto la mia borsa non c'era più!
Per un attimo ho pensato oh! no! che sbadata l'ho lasciata da qualche parte, poi mi sono subito ricordata che mentre allacciavo la cintura la cinghia della borsa vi era rimasta incastrata, e allora ho realizzato che qualcuno aveva aperto la portiera (ebbene si avevo lasciato la macchina aperta! sob!) e si era portato via la borsa in tutta fretta. Mi guardo intorno ma, ovviamente, non c'è un'anima viva.




Ci sono rimasta malissimo. E per un paio di giorni non ho fatto altro che pensare all'accaduto cercando di capire che cosa fosse successo.
Ho tratto un paio di considerazioni:
1° - stavo facendo davvero troppe cose contemporaneamente e la conseguenza di ciò è che ogni cosa la facevo con la minima concentrazione (ecco che lascio l'auto aperta e soprattutto non guardo intorno a me in che tipo di ambiente mi trovo). Una delle cose più importanti nella vita è l'attenzione verso l'ambiente, anche se ci sembra che sia familiare (quella strada la conosco come le mie tasche).
2° - ho notato che tendo a gratificarmi poco con gli oggetti di valore. Mi spiego. Ho sempre pensato che la ricchezza materiale rendesse infelici le persone, ma ovviamente, questo è un luogo comune e non vi è assolutamente concretezza nel pensare ciò. Perciò io non posseggo gioielli di valore, vestiti di marca e tanto meno oggetti status symbol tipo iphone o rolex ecc...
E se vado indietro nel tempo, tutte le volte che ho avuto un qualche oggetto di valore (penso ai miei primi ed ultimi  occhiali da sole firmati), in qualche modo, o è andato perso o si è rotto. Stavolta è toccato al cellulare. E sinceramente mi piaceva. Ma non so per quale motivo pensavo di non meritarmelo.

Ora mi voglio soffermare sul secondo punto per fare delle considerazioni che potranno sembrare banali ma non lo sono affatto.  Un certo Napoleon Hill disse:
"Qualsiasi cosa la mente umana pensa e crede riesce a raggiungerla"
Lui parlava del successo, ma se funziona con i pensieri positivi, funziona anche con quelli negativi!

Da quando ero bambina ho sempre ricevuto vestiti e giochi di seconda mano (di mia sorella per intenderci), ma non è questo che ha influito sul pensiero di non meritarmi delle gratificazioni. Credo sia un abitudine che si è perpetuata talmente avanti negli anni che ormai fa parte di me. Sono rari i momenti che ricordo di essermi gratificata spendendo dei soldi.
Perciò da oggi in poi mi faccio una promessa.
Io sono una persona meritevole di ricevere ed ottenere solo il meglio per se stessa e per i suoi cari, e mi impegnerò a fondo perché questo accada!

martedì 17 gennaio 2012

presentazione

Eccomi qua. Sentivo la necessità di questo nuovo spazio. Dopo calabriaenonsolo, che è da un po' di mesi che trascuro, sento l'esigenza di uno spazio diverso. Calabriaenonsolo era nato in seguito alla rabbia che mi faceva ogni volta che ritornavo al mio paese di origine, nel vedere la trascuratezza e l'abbandono nel quale riversava il mio paese. Dopo la nascita di questo blog, sono nati a valanga da parte di altri utenti un sacco di altri blog e siti specifici che trattavano gli argomenti che più mi stavano a cuore, per esempio: vibo marina.eu e comuneportosantavenere. In cuor mio spero di avere dato un po' il mio contributo alla nascita di un nuovo e vivo interesse per la cura e l'amore verso una terra tanto bella quale la Calabria.
Nel frattempo ho avuto uno splendido bambino che ha distolto la mia attenzione sui temi che mi appassionavano prima, focalizzandomi totalmente sul mio nuovo ruolo di mamma. I miei lettori avranno notato che trattavo sempre meno gli argomenti che riguardassero la Calabria. Così oggi mi sono fatta coraggio e ho deciso che lo spazio che cercavo lo creerò proprio qui. Questo sarà il "luogo" dove raccoglierò le mie idee di mamma e di architetto, dove le mie vecchie passioni come il cucito, la maglia, l'uncinetto, il decoupage ed il restauro di vecchi mobili troveranno finalmente una vetrina adatta.