Follow by Email

martedì 31 marzo 2015

bentornata primavera

Rieccomi. Sono passati molti mesi dall'ultima volta che ho pubblicato un post. Sono successe molte cose. Descriverle tutte insieme sarebbe troppo anche per me. Comincio con l'evento più recente e più importante: sono diventata mamma per la seconda volta.
E' nata Margherita il 17 marzo alle 2:15, voluta, desiderata e meravigliosamente perfetta.
Dopo una gravidanza ottima, a parte i soliti bruciori di stomaco, che però mi hanno aiutata a non prendere troppo peso, durante la quale ho continuato a lavorare, ed un parto abbastanza facile, anche se più breve ed anche un pò più doloroso del primo, ora siamo qui, al calduccio della nostra casa, coccolati dalla mia mamma, che purtroppo sob! domani partirà.
E' giunto il momento di organizzarsi e pianificare le mie giornate coinvolgendo l'accudimento della piccola e ritagliando un pò di tempo per il grande, che, anche se ha quasi 5 anni, ha ancora tanta voglia di coccole dalla mamma. Ma la pianificazione serve soprattutto a me, per non perdere la bussola, per sapere su quante forze posso contare, e per sentirmi in pace con la mia coscienza. Ed in tutto questo devo riuscire a far rientrare anche il lavoro.
Perchè proprio in questi ultimi due anni, il mio lavoro è cresciuto, la mia professionalità è aumentata e sarebbe un vero dispiacere se finisse tutto nel dimenticatoio.
Posso farcela? Ve lo saprò dire...
Un abbraccio

venerdì 3 gennaio 2014

il mestiere di mamma

I momenti più bui passano senza che me ne renda conto. Poi improvvisamentevado a riprendere quel libro che ho letto e riletto, ma chissà perchè alcune cose non mi rimangono impresse permanentemente, e allora capisco che sto sbagliando enormemente. Vorrei chiederti scusa mille volte piccolo mio, lo faccio, ma so che purtroppo le impressioni che hai ricevuto ormai sono radicate nel tuo animo e nel tuo cervello. Questa considerazione mi sconforta parecchio.
Maledico di non essere ricca, di non poter stare a casa con te serenamente senza dover pensare continuamente alla prossima mossa da fare per riuscire a portare a casa un pò di soldini per pagare affitto e bollette. Poi mi chiedo, e se facessi comunque gli stessi errori? Non è solo la mia ansia di guadagnare a non farmi stare attenta, certe cose ce le ho dentro come dei marchi....questo senso della pulizia così maniacale per esempio.  Ora so che devo fermarmi ad ascoltarti.
Ed avere pazienza. Perchè anche se sembri un ometto già fatto, e mi confonde il vederti così autonomo, hai solo 3 anni ed una vita davanti a te per crescere ed imparare.
Vorrei avere una gomma che cancelli queste emozioni negative che ti ho trasmesso, mi viene da piangere. Ma so che l'unica soluzione è fermarsi e ascoltare, pazientare e avere tanto amore nel cuore.
Il mestiere di mamma qui in Italia, in questo momento storico, è difficile. Ma non lo è di più di quello che hanno passato le nostre nonne durante la guerra, noi ce la possiamo fare. Abbiamo la cultura, certo l'informazione, ma mai come l'esperienza ci insegna come agire.
Penso e desidero un altro bambino, ho sempre sognato una grande famiglia. Ma la mancanza di soldi mi spaventa enormemente. Eppure so che ce la possiamo fare.
Con amore si può.

venerdì 24 maggio 2013

Il segreto del successo # part 2


Eccomi tornata. Il tempo da dedicare ai miei post è stato praticamente inesistente, ho seguito diverse strade per rimettermi in sesto economicamente, e dopo mille peripezie sembra che la strada intrapresa sia quella giusta, o per lo meno la più soddisfacente.
Nel tempo libero ho realizzato un sito, aiutata da mia sorella, graphic designer, nel quale ho raccolto tutte le mie creazioni e la mia idea di rinnovazione.

Al momento mi sono fermata, perchè nel frattempo, mi si è presentata una occasione unica per poter riprendere il mio lavoro e primo amore da architetto. Sono felicissima!
Il sito raccoglierà le prossime realizzazioni :)
La mia soddisfazione va oltre il riscontro economico, che al momento è davvero minimo.
Credere nel successo e nella realizzazione di sè è il primo passo per arrivare dove si vuole. L'impegno che ne consegue è fondamentale ma non si tratta di solo impegno. Il rispetto per se stessi e per gli altri, l'avere obiettivi realistici e la concentrazione.
Dall'ultimo post Il segreto del successo, sono ricaduta nello stesso errore: il sovraccarico di impegni!!! purtroppo quando vedo che riesco a tenere sotto controllo molte cose e comincio ad avere successo mi viene la sindrome da wonderwoman ed immancabilmente succede qualcosa che mi butta in terra.


Stavolta è  stato anche scioccante. In auto ho fatto una manovra pericolosa, per la fretta, ed un motociclista mi è venuto addosso. Che paura!!! Tremavo come una foglia. Il ragazzo è volato e cascato sull'asfalto dalla mia parte. Non sapevo come aiutarlo. Per fortuna sono venuti subito due medici che passavano di lì e hanno preso in mano la situazione.
Poteva andare molto male. Sono stata fortunatissima.  Lui sta bene, io sto bene, è questo quello che conta. Ed il fatto che per la fretta di arrivare non ci si gode il percorso che è il vero segreto del successo.
Ora mi toccherà pagare per sistemare l'auto e ricominciare daccapo!!!
Credo che questa lezione mi sia entrata nel cervello ormai.



 

sabato 10 novembre 2012

sweet kids

niente porta per ora...ma presto vorrà la sua privacy

l'angolo guardaroba per vestirsi e specchiarsi

collection

gioco gioco gioco

buonanotte stellina

Torno con tante immagini delle mie realizzazioni, anche perchè per un pò non potrò produrne poichè la mitica macchina fotografica digitale ha tirato gli ultimi sospiri ed è definitivamente spenta, sob! mi mancherà tantissimo, perciò in attesa di una sua degna sostituta, intanto posto un pò di immagini della mia casa ed in particolare della camera del mio puffo.
 

lunedì 20 agosto 2012

sweet home but alone

Tempo di ferie! La città è piacevolmente deserta, se non fosse per il caldo torrido sarebbe il luogo ideale per riposarsi. Sono tornata ieri, Da sola. Ho lasciato i miei due amori ma farsi compagnia nell'ultimo giorno di vacanza e io ho anticipato il rientro. Fretta di lavorare!
Che stacanovista! macchè ho proprio voglia di lavorare, d'altronde sono stata con le mani in mano (si fa per dire) da febbraio, perciò le mie ferie sono state un pò lunghine quest'anno.
Peccato che sono l'unica e dunque le mie telefonate non ricevono risposta :(
Poco male...in  compenso sono riuscita a rivoltare la casa come un calzino e ad uscire anche con un amica ieri sera!!!
E' passato solo un giorno, ma i mie due uomini mi mancano già. Questa  casa è troppo composta senza di loro.

Eccole un pò di foto della mia nuova casa! Ve l'avevo promesso.


La cucina era un disastro, ma con l'aggiunta del ripiano in legno portalavabo e della lavastoviglie ha assunto un aspetto più funzionale. Le tendine le ho cucite io!



E questa è la piattaia che troneggia sul tavolo della cucina. Anche questa l'ho dipinta io :)




Questo è lo scorcio dello studio. Un ambiente molto piccolo ma con questo grande specchio ha acquistato in profondità. Adoro il bianco!






giovedì 12 luglio 2012

una torta di compleanno facile facile

Sono già passati due anni dall'arrivo del pargoletto! Due anni belli intensi intensi. 
Il pupo è cresciuto davvero tanto e ormai è un bambino bell'è fatto. Niente succhiotto e niente dito in bocca per fortuna, poco biberon, tantissime parole e pochissima voglia di dormire, salvo poi svenire per la stanchezza e dormire 8 ore di fila...
Una festa ci voleva, per lui, perchè ora sa quanti anni ha, li mostra anche con le dita!
E così, rimboccata le maniche, si fa per dire con questo caldo! ho passato tre giorni in cucina per preparare il buffet e la torta, coadiuvata da mia madre, santa donna!
Forse ho esagerato con le quantità, perchè poi ci si è messa anche mia suocera a preparare da mangiare e alla fine è rimasta tantissima roba che abbiamo smaltito in tre giorni uff!
Con il senno di poi, avrei preparato meno salsa tonnata e meno panzanella (di sicuro non avrei cucinato la pasta!!!), però il resto è andato benissimo, come i minipanini morbidi farciti in tanti modi diversi, perfetti per i bimbi ma anche per i grandi, che hanno apprezzato moltissimo.

Infine la torta
Un bel trenino tridimensionale ricoperto di cioccolato e di tante caramelle colorate. Devo ammetterlo è venuta proprio bene oltrechè gustosissima.

martedì 19 giugno 2012

new Home

E' passata un pò di acqua sotto i ponti dall'ultima volta che ho scritto e devo dire che le cose sono molto migliorate! Finalmente siamo andati a vivere nella nostra nuova casetta. Un mese tutto tutto c'è voluto per renderla graziosa ed accogliente, cucire tutte le tende , trovare il divano giusto  e sistemare il piano cottura/lavello. Siamo circondati dal verde, anche se non abbiamo un giardino privato. Sapete quanto ami circondarmi di fiori, ma ultimamente il tempo da dedicare al giardino era veramente poco e povere piantine!!! in compenso ho riempito di surfinie e gerani i davanzali :)
 Posso ritenermi più che soddisfatta!

Anche in merito all'ultimo episodio (che spero sia l'ultimo), l'atteggiamento di Andrea è molto migliorato. Mi chiedo spesso, perchè, se faccio la rompicoglioni fila tutto liscio e invece quando sono in fase vivi e lascia vivere va tutto a rotoli?
Questa tematica va approfondita non credete?

C'è una connessione invisibile, ma c'è, tra indifferenza e fiducia, o almeno su come vengono percepiti questi atteggiamenti dagli altri. Spesso vengo fraintesa. uf!
Non vedo l'ora di sistemare la mia macchina fotografica e farvi vedere i lavori che ho fatto nella mia nuova e bellissima casetta.
Nel frattempo vi lascio in compagnia di queste immagini per avere un idea:

Ho una dispensa ricavata da un vecchio armadio. Deliziosa!
La mia cucina ha i toni del verde e dell'arancio. Allegra!

Il salotto è piccolo ma accogliente e con colori rilassanti, bianco, beige, verde...